Torna la festa della Pasta: tre giorni dedicati alla grande IGP di Gragnano

  • English

Comunicazione ufficiale

La giornata di oggi – domenica 10 settembre – della festa della pasta a Gragnano 2017, come comunicato ieri dal palco, è stata cancellata in seguito all’allerta meteo diramata.

Grazie a tutte le migliaia di persone che hanno partecipato in questi giorni alla festa.

Viva la pasta, viva Graganano!
————————————-

– Comunicato stampa –
Gastronomia, torna la festa della Pasta: tre giorni dedicati alla grande IGP di Gragnano. Sul palco anche il ballerino della Tim Sven Otten

 

Torna a settembre, dopo quattro anni di assenza, la festa della Pasta di Gragnano. Ad annunciarlo Giuseppe Di Martino e Maurizio Cortese, rispettivamente Presidente e Direttore del Consorzio della Pasta di Gragnano IGP che hanno già messo a punto l’intera organizzazione dell’evento.

 

Una straordinaria rassegna articolata su tre giornate che vedrà come protagonista assoluta la pasta. Si parte venerdì 8 settembre quando nella centralissima via Roma saranno montate le cucine che permetteranno a grandi chef interpreti della tradizione campana di preparare primi piatti per gli ospiti della festa utilizzando i prodotti di eccellenza degli 11 pastifici del Consorzio Pasta di Gragnano IGP.

 

A partire dalle 20, la cittadina sarà pervasa dal profumo del pomodoro e lo chef Alfonso Caputo dello stellato Taverna del Capitano coordinarà i colleghi del territorio per la serata dedicata proprio alla pasta al pomodoro, con la presenza dei migliori produttori campani: saranno utilizzate, infatti, materie prime di altissima qualità territoriale.

 

“Si fa presto – spiegano gli organizzatori – a dire pasta al pomodoro:  sono tante le varietà, gli abbinamenti e le ricette possibili per questo abbiamo voluto il gotha dei produttori  campani di pomodoro”.

La sera di sabato 9 settembre, invece, sarà il trionfo di un must della cucina campana: la pasta del giorno dopo. Lo chef Peppe Guida del ristorante stellato Antica Osteria Nonna Rosa, darà libero spazio alla sua fantasia e al suo estro nelle rielaborazioni della pasta: un modo per combattere gli sprechi alimentari continuando ad esaltare il gusto dei primi piatti.

 

Si chiude domenica a pranzo con due intramontabili della tavola partenopea delle feste: la Genovese e il Ragù.

 

Il gran finale sarà affidato a tre chef: insieme ad Alfonso Caputo e Peppe Guida sarà presente Alfonso Iaccarino, testimonial della Pasta di Gragnano IGP nel mondo.

 

Ricco anche il calendario degli spettacoli che contribuiranno ad animare la festa di Gragnano. Si parte col botto. Venerdì sera, alle 22, al termine delle degustazioni, esibizione del comico fondamentalista napoletano Simone Schettino e, a seguire, l’evento dell’anno: salirà sul palco il giovane ballerino tedesco Sven Otten che spopola nelle piazze e fa impazzire il web per il suo ballo inserito in uno spot della Tim.

 

C’è grande attesa tra i teen ager non solo per la sua esibizione ma anche per la lezione esclusiva di ballo che terrà in piazza. Sabato sera, invece, i riflettori saranno per il grande cantautore e sassofonista, Enzo Avitabile che guiderà il pubblico in un percorso di emozioni con i suoi ritmi afro-americani. Tutte le performance si terranno nello stadio di Gragnano al termine delle degustazioni.

Durante le tre giornate saranno presenti artisti di strada.

Pasta-Amore-e-pomodoro--e1504801347986

Festa-della-Pasta_web

21366641_10211866388348607_2507749063445446398_o 21414626_10211866388268605_7860373464519158480_o 21366676_10211866388308606_1555016983743782024_o